COVID19 Sostegno Psicologico

Sostegno psicologico e psicoterapia al tempo del coronavirus

Lo studio del Dott.Marco Marzaduri rimane aperto in linea con le disposizione del Governo che prevede la continuazione delle attività sanitarie in libera professione e dell’Ordine Nazionale degli Psicologi.

L’attività psicologica viene svolta tramite skype, whatsup o telefono, salvo eccezioni valutate caso per caso. Quando la persona del paziente viene fisicamente in studio vengono applicate le norme igienico sanitarie indicate dal Ministero della Salute .

In questo periodo è normale, come indica la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), provare stress sia riguardo all’epidemia in sé che ai radicali cambiamenti di vita che hanno coinvolto la sfera personale, familiare e lavorativa delle persone. E’ possibile e molto probabile che si verifichino tensioni e conflitti coniugaliproblemi nella relazione con i figli, che sono più nervosi e irascibili, difficoltà al lavoro o per la perdita del lavoro, sentimenti di vuotorabbia o apatia legati alla convivenza forzata e alla lontananza dalle relazioni sociali e affettive.

Per qualsiasi informazione su costi/servizi/orari consultare la sezione “Contatti”

 

A seguito le indicazioni UFFICIALI dell’OMS

Far fronte allo stress durante l’epidemia di COVID-19 (indicazioni OMS):

Far fronte allo stress durante l’epidemia di COVID-19
Traduzione italiana delle infografiche OMS Sezione “Advice for public”
https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019/advice-for-public
How to cope with stress during 2019-nCoV outbreak

È normale sentirsi tristi, stressati, confusi o spaventati durante una crisi. Parlare con persone di cui ti fidi ti può aiutare. Contatta gli amici e la famiglia.
Se devi rimanere a casa, mantieni uno stile di vita sano – dieta corretta, sonno, esercizio fisico – e i contatti sociali con i tuoi cari e i tuoi amici via e-mail e telefono.
Non fumare, non bere alcolici o peggio ancora non usare droghe per affrontare le
tue emozioni.
Se ti senti sopraffatto dall’angoscia, parla con un operatore sanitario o con unconsulente.
Raccogli le informazioni che ti possano aiutare a determinare con precisione il rischio in modo da poter prendere
precauzioni ragionevoli.
Trova una fonte scientifica attendibile come il sito web dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) o una istituzione governativa del tuo paese.
Cerca di limitare la preoccupazione e l’agitazione riducendo il tempo che tu e la tua famiglia trascorrete
guardando o ascoltando i media che percepisci come sconvolgenti.
Ricorda come in passato hai affrontato le avversità della vita per gestire le tue emozioni durante il momento
difficile di questa emergenza