Come diventare analista di cybersecurity

Come diventare analista di cybersecurity

Il termine analista di cybersecurity o analista di sicurezza informatica si riferisce a chi ha il compito di tenere sotto controllo le reti e le infrastrutture informatiche per assicurarne la sicurezza.

I compiti di un analista di sicurezza possono includere la gestione dei firewall e degli aggiornamenti di rete, la limitazione dell’accesso ai file e delle credenziali, oltre a fare prove di hackeraggio dei propri sistemi per scoprire gli eventuali punti deboli ed altro ancora.

La preparazione ideale per un analista di sicurezza è una laurea in informatica. I candidati all’impiego di analista di sicurezza informatica sono aiutati nella loro ricerca anche da certificazioni professionali riconosciute dal settore, esperienze lavorative e stage.

Come diventare analista di sicurezza

La buona notizia è che ci sono molte possibilità di impiego per i professionisti della cybersecurity che possono posizionarsi in modo adeguato, dato che il numero di opportunità ed i nuovi tipi di occupazione che rientrano nella categoria degli analisti di cybersecurity continuano ad aumentare.

Pertanto, il primo passo per diventare analista di cybersecurity è identificare il tipo di lavoro che si desidera svolgere e collegarlo alla formazione ed alle credenziali necessarie. È saggio prepararsi in anticipo, perché anche un lavoro di analista di sicurezza entry-level potrebbe richiedere una formazione specializzata.

Cos’è un analista della sicurezza?

Gli analisti di cybersecurity possono lavorare con una varietà di computer e reti informatiche. Gli analisti della sicurezza si trovano ovunque ci siano grandi quantità di dati conservati, scambiati o utilizzati da un computer, compresi i database aziendali, le reti bancarie, le reti di uffici e l’intelligence militare.

Un analista di sicurezza esperto sarà probabilmente a conoscenza di concetti avanzati di hardware, software e gestione e archiviazione dei dati.

Gli attacchi ransomware, gli assalti di social engineering e il furto o la compromissione di informazioni critiche all’interno di un’azienda o di un’organizzazione sono i tre principali pericoli di cybersecurity per le reti informatiche di tutte le dimensioni.

Ciò significa che gli analisti di cybersecurity devono essere preparati ad affrontare un’ampia varietà di minacce e a cercare di risolvere problemi di sicurezza sia all’interno che all’esterno.

Competenze ed esperienza degli analisti

Le competenze e l’esperienza in materia di cybersecurity richieste variano notevolmente da lavoro a lavoro. Alcune offerte di lavoro per analisti di sicurezza cercano persone con competenze specifiche, come la gestione di una rete proprietaria, la formazione di altri dipendenti o la conduzione di test di penetrazione sulle proprietà digitali dell’organizzazione.

Per gli studenti ed i professionisti all’inizio della carriera, una tattica fondamentale per capire quali sono le competenze lavorative più valide e spendibili è quella di studiare le diverse descrizioni di lavoro richiesti dai datori di lavoro. Questa ricerca dovrebbe iniziare a mostrare le tendenze ed a rivelare come le competenze e l’esperienza attuali corrispondano alle opportunità. La comprensione dell’attuale mercato del lavoro aiuterà anche a prendere decisioni sui tipi di certificazioni e lauree in materia di sicurezza da perseguire.

Da questa ricerca dovrebbero emergere le tendenze ed il rapporto tra le opportunità e le competenze attuali. Anche la conoscenza approfondita del mercato del lavoro aiuterà a formulare giudizi sulle certificazioni di sicurezza e sui titoli di studio da richiedere.

Nonostante la grande varietà di posizioni disponibili per gli analisti di cybersecurity, vi sono alcune caratteristiche o abilità tipiche del settore:

  • Conoscenza della programmazione. Poiché gli analisti di cybersecurity sono responsabili della protezione delle infrastrutture digitali, è logico che i professionisti della cybersecurity debbano conoscere i linguaggi di programmazione fondamentali come C, C++, PHP, Python, Java, SQL, Ruby, JavaScript e Assembly, nonché alcune conoscenze di base di programmazione.
  • Analitica. Gli analisti di sicurezza devono essere in grado di ricavare informazioni da numerosi input, perché lavorano con dati provenienti da diverse fonti per prendere decisioni.
  • Orientamento al dettaglio. La maggior parte del lavoro svolto dagli analisti di cybersecurity consiste nell’esaminare elementi minimi, come il codice del computer o i comandi di rete, che potrebbero avere effetti significativi.
  • Lungimiranza. Gli analisti di sicurezza devono proiettare gli eventi futuri utilizzando i dati e le tendenze del presente e quindi raccomandare misure di sicurezza adeguate.

Cosa fanno gli analisti di sicurezza informatica?

In un gruppo o in un’azienda, un analista di cybersecurity ricopre spesso diversi ruoli. Potrebbe essere un mix tra un formatore o un istruttore, un progettista di sistemi, un creatore di politiche e un agente di polizia.

Sebbene siano spesso chiamati a gestire gli eventi di sicurezza, è più probabile che gli analisti di sicurezza dedichino il loro tempo alla formulazione di regole e procedure e all’esame delle best practice.

All’analista della sicurezza si richiede avere un atteggiamento proattivo nel prevenire le violazioni della sicurezza prima che si verifichino. Ciò potrebbe comportare l’aggiornamento regolare di software e sistemi, mettere alla prova il sistema informatico ed il firewall facendo tentativi di accesso così come farebbero gli hacker, o l’identificazione di falle di sicurezza nei sistemi operativi o nel codice del computer.

Descrizione del lavoro per un analista di cybersecurity

Una semplice scansione di alcune delle centinaia di descrizioni delle mansioni degli analisti di sicurezza rivela che le posizioni offerte vanno da quelle entry-level a quelle più specializzate di professionisti della sicurezza e della mitigazione delle minacce.

I criteri di lavoro comuni per l’assunzione di un analista di sicurezza informatica, nonostante la grande variabilità delle competenze e delle certificazioni necessarie per le diverse professioni, dovrebbero essere i seguenti:

  • Salvaguardare i dati sensibili, crittografare i flussi di dati e creare e mantenere il firewall.
  • Creare strategie e tecnologie per proteggere i file e i dati del computer dall’eliminazione o dalla modifica accidentale da parte di malware o altri vettori di attacco.
  • Creare strategie e protocolli per rispondere alle violazioni dei dati e agli attacchi.
  • Tenersi aggiornati sui vettori di attacco più recenti e creare metodi per difendersi da essi.
  • Per proteggere le reti e i dati dell’organizzazione, tenere traccia del software e delle attività degli utenti.
  • Per assicurarsi che vengano seguite le migliori pratiche di sicurezza, creare e implementare valutazioni periodiche dei rischi.
  • Discutere i problemi di sicurezza con i membri del personale e fornire formazione agli altri utenti su come rafforzare la sicurezza delle informazioni personali e di gruppo.

Il futuro degli analisti di cybersicurezza

Gli analisti di sicurezza saranno molto richiesti con la continua diffusione della rivoluzione digitale in vari settori e industrie. Gli esperti di cybersecurity tradizionali lavoravano in campi specializzati legati a settori economici più esposti, tra cui quello militare, bancario e finanziario e quello petrolifero e del gas.

Tuttavia, al fine di proteggere meglio le loro attività e operazioni, i marchi di consumo e le imprese ordinarie stanno ora assumendo analisti di cybersecurity.

Si prevede che nei prossimi anni i posti di lavoro cresceranno a un ritmo significativamente più rapido rispetto ad altri settori economici, dato che un numero maggiore di persone entrerà a far parte della forza lavoro.

Quanto guadagnano gli analisti della sicurezza informatica in Italia?

Diventare un analista di cybersecurity comporta anche un elevato potenziale di guadagno, oltre all’attrattiva del lavoro interessante, al numero crescente di prospettive di carriera e alla gamma di modi per prepararsi a queste professioni.

In Europa si registra un’elevata domanda di posti di lavoro nel settore della cybersecurity. Il Regno Unito, Il Lussemburgo e la Svizzera hanno tutti un settore della sicurezza in forte espansione che potrebbe offrire opportunità uniche a chi cerca lavoro e stipendi elevati.

In Italia l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale bandisce concorsi per l’assunzione di 300 persone nel corso del 2023. Inoltre si offrono incentivi fiscali per il rientro in Italia di figure professionali attualmente residenti all’estero.

Secondo Domenico Dominoni, Direttore vendite del Sud Europa di Claroty, in Italia mancano all’appello 100.000 professionisti di Cybersecurity, che attualmente sono introvabili. Ed inoltre, secondo un sondaggio globale condotto da Pollfish nel Settembre 2021, “il 90% degli intervistati afferma di voler assumere più professionisti della sicurezza informatica industriale e all’incirca lo stesso numero (88%) afferma che è stato difficile trovare abbastanza candidati con le competenze e l’esperienza necessarie per gestire correttamente la sicurezza informatica di una rete OT”. 

La retribuzione annuale di un analista della sicurezza informatica nel 2022 varia da un minimo di 26.250 Euro ad un massimo di 49.500 Euro per i professionisti con maggior esperienza.

Content Protection by DMCA.com